Articoli casuali

Leggende

Quella volta che Country Joe si fumò le banane
Articolo di Lorenzo Badia
CONDIVIDI:

Questa è una storia degli anni sessanta.
I Country Joe And The Fish, gruppo psichedelico presente anche al Festival di Woodstock, erano su un aereo diretto a Vancouver per un concerto. Si stavano annoiando a morte. Ad un tratto il batterista Gary Hirsh, detto Chicken, se ne venne fuori con una nuova scoperta: «Sapete che nelle banane c’è la stessa roba che c’è nella marijuana? Cioè, se fai seccare i filini bianchi che stanno nella buccia e poi te li fumi, vai tipo sulla luna!». Questo disse Chicken. Ma aspettate a correre dal fruttivendolo. Non fidatevi di uno che si fa chiamare Chicken.

A Vancouver, mentre i roadie preparavano il palco e aggiungevano gocce di LSD alle bottiglie d’acqua – all’epoca era una pratica standard – il gruppo si mise a mangiare tutte le banane che trovò e lasciò gli scarti a seccare in un forno, proprio come Chicken aveva detto di fare. Dopodiché, presero a fare il sound check e ogni tanto qualcuno andava controllare la cottura. Poco prima del concerto, le banane erano pronte e il gruppo si riunì per rollare un bel mucchio di “canne di banana“. Quando finalmente le accesero, aspettarono l’effetto. «Tu senti qualcosa?» si chiesero «Non lo so, e tu?». Se ne fumarono almeno venti prima che li chiamassero sul palco. Al concerto, in preda agli effluvi delle banane, finirono per suonare un unico brano per quarantacinque minuti di fila.

Sparsero la voce da Vancouver fino in California: «Le banane fanno sballare». Nel giro di poche settimane, nei supermercati non se ne trovavano più. I media iniziarono a definire i giovani “banana people“, e qualcuno pensò di mettere i frutti fuori legge. Data la portata del fenomeno, la DEA (l’antidroga americano) fece dei test accurati, ma non rilevò alcuna sostanza psicotropa. Si trattava di un placebo, in sostanza, ma un complice determinante era anche il massiccio uso di LSD, che faceva credere che le canne di banana avessero qualche effetto.

Così, nel giro di pochi mesi, finì l’era dei banana people. «La storia delle banane era tutta una bufala», disse Country Joe al suo inventore, Chicken, che gli rispose: «Lascia perdere le banane, l’altra notte ho scoperto che se fumi una sigaretta infilata in un peperone ti sballi di brutto!».
Sì, erano proprio altri tempi.

FONTI: Sito ufficiale di Country Joe

CONDIVIDI:
TAGS: | | .